This site uses its own technical cookies and third-party cookies (technical and / or profiling) to provide a better online experience.
To learn more or opt out of all or some cookies, see the page Cookie.
By clicking on "Ok", on any element of the page or continuing navigation in any other way, you are consenting to the use of cookies.

Ok

IL PARADISO DI HAINAN (CINA) È IL FUTURO DELLO SHOPPING DI LUSSO

13/08/2021 10:19

I cinesi non avranno più bisogno di andare all’estero per il loro shopping di lusso, inclusi vini e liquori. Per loro c’è un paradiso adesso anche in Cina, ad Hainan precisamente, l’isola zona franca.


L'istituzione della provincia di Hainan e la creazione della Zona Economica Speciale risalgono al 1988. Nel 2018, nel 30° anniversario della sua data di fondazione, il presidente Xi Jinping ha annunciato il sostegno del Governo al progetto pilota per una zona franca che diventerà la più grande in Cina e l'unica al mondo con caratteristiche cinesi e controllata dal governo cinese.

Entro il 2025 Hainan sarà un porto franco incentrato sul commercio e sugli investimenti liberalizzati. Per attirare nuovi visitatori, già la quota annuale di acquisti esentasse ad Hainan è stata spostata da 30.000 a 100.000 yuan a persona. Allo stesso tempo, la gamma di prodotti duty-free è stata ampliata da 38 categorie a 45, includendo ora bevande alcoliche e prodotti elettronici.

Secondo i dati forniti dalla Dogana di Haikou, dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2021, le vendite “duty-free offshore” sull'isola di Hainan hanno segnato un aumento del 226% su base annua e hanno raggiunto 46,8 miliardi di RMB (7,24 miliardi di dollari USA) e il numero di turisti ha segnato un +102% raggiungendo i 6,82 milioni di visitatori.

Il vino e gli alcolici sono in cima alla lista degli interessi dei visitatori di Hainan con prospettive promettenti per il mercato globale delle bevande alcoliche. Le più grandi aziende globali di vino e liquori, commercianti e persino singole aziende vinicole si stanno affrettando ad aprire negozi e boutique duty-free sull’isola. Vino, birra, liquori, sakè, altre bevande fermentate e liquori importati sono ora disponibili per i consumatori cinesi con il limite di 1.500 ml in totale.

I negozi hanno anche introdotto una vasta gamma di prodotti in edizione limitata e promozioni esclusive per il Duty-Free Group di proprietà statale cinese (CDFG). Entro il 2025 la copertura della zona franca dovrebbe essere estesa all'intera provincia, rendendola uno dei più grandi mercati al dettaglio per il turismo al mondo.

Han Shengjian, Direttore di Hainan IEDB (Ufficio Provinciale per lo Sviluppo Economico Internazionale) afferma: “Abbiamo l'ambizione di trasformare Hainan nel luogo con il più alto grado di apertura commerciale al mondo. Entro il 2025 l'isola sarà completamente esente da dazi e così sarà per tutte le merci", e aggiunge: "Nel 2035 l'isola avrà investimenti commerciali esentasse e altamente remunerativi, vi sarà un grande flusso di capitali e investimenti con transazioni di dati rapide e gratuite. Entro il 2050 Hainan sarà uno dei porti di zona franca più sviluppati al mondo”.



Sabrina Anastasi